Posted by on 14 Gen 2012 in In evidenza, Ricette, Secondi | 3 comments

Orata in crosta di sale aromatica

Questo piatto è di per sé molto semplice da preparare ed è ottimo per esaltare il sapore delicato dei filetti d’orata. Le versioni più semplici prevedono che il pesce sia semplicemente coperto da sale grosso leggermente spruzzato con acqua tiepida, ma preparare un impasto di sale fino e grosso,amalgamato con chiare d’uovo, ha molti vantaggi: la crosta rimane umida e compatta e, durante la cottura, non corre il rischio di spaccarsi, cosa che renderebbe il pesce secco e asciutto e, al contempo, rende semplice il rilascio degli aromi e della scorzetta di limone ai filetti.

Poiché il prezzemolo non andrebbe mai cotto (si dice che sia tossico, ma a queste quantità semplicemente perde le sue proprietà organolettiche), ho preparato due triti distinti: in quello con cui ho aromatizzato la crosta era presente il prezzemolo, mentre quello per la pancia ne era privo.

Niente aglio, perché sono allergica! Ma lo scalogno è un più che degno sostituto, ed ha un sapore più delicato.

Qualche consiglio, infine, per la cottura. I tempi indivativi sono di circa 25/30 minuti per 500 gr di pesce, più altri 5 minuti per ogni 100 gr di pesce in più. Ma più semplicemente, quando lo ricoprite, lasciate scoperto l’occhio e osservatelo durante la cottura: quando sarà bianco e sporgente, la cotturaè ultimata.

Questo piatto può essere condito con un filo d’olio evo o anche al naturale, con un contorno di semplici patate lesse al prezzemolo, poco condite, così da non impastare gli aromi delle spezie.

Orata in crosta di sale aromatica Ricetta

Di Francesca Pubblicata: gennaio 14, 2012

  • Cottura: 50 minuti

Questo piatto è di per sé molto semplice da preparare ed è ottimo per esaltare il sapore delicato dei filetti d'orata. Le versioni …

Ingredienti

Istruzioni

  1. Fate un trito di rosmarino, salvia, timo. Aggiungete parte della scorza del limone grattugiata.
  2. Inserite circa un cucchiaio di trito di rosmarino, salvia, timo, limone all'interno dell'orata.
  3. Tritate il prezzemolo e aggiungetelo al trito fatto precedentemente. Montate a neve ferma gli albumi e incorporatevi, molto delicatamente, il trito di rosmarino, salvia, timo, prezzemolo, limone.
  4. Aggiungete al composto (albumi e erbe) il sale fino e il sale grosso.
  5. Stendete nella teglia uno strato di composto, alto almeno 1 cm, e poggiatevi sopra il pesce che andrete a ricoprire con la restante parte del composto di sale.
  6. Nel coprire il pesce, ricordatevi di lasciare scoperto l'occhio così da poter verificare la cottura.
  7. Infornate in forno già caldo per 50/60 minuti a 200° C. Il tempo di cottura non è definibile con precisione, dovrete controllare l'occhio del pesce che diventerà bianco appena pronto.

3 Comments

  1. 1-15-2012

    a dire il vero io l’ho sempre gustata cotta al cartoccio la variante cottura ricoperta di sale mi ha incuriosito veramente tanto. è saporita assai. un voto .10

  2. 1-16-2012

    Molto più buona della variante basic senza spezie. Bravi!

  3. 1-22-2012

    Finalmente ho trovato qualcuno che odia l’aglio!!!!!
    Mi cimenterò in questa ricetta fantastica visto che adoro il pesce.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *